Dal 2009 Addiopizzo Catania è impegnata anche nel sociale.

Dedicarsi alla solidarietà serve non soltanto a dare una mano,concretamente,a chi ne ha bisogno,ma anche a riscoprire quel senso di unione sociale e di senso civico che è in noi,e che nella quotidianeità può capitare di mettere da parte.

I progetti di Addiopizzo Catania che riguardano la solidarietà sono principalmente due:

- Regaliamo(ci) un sorriso, ovvero un'iniziativa che di solito viene portata avanti durante il periodo natalizio e che mira a raccogliere,selezionare e distribuire vestiti,giocattoli,alimentari e materiale didattico a famiglie,associazioni,parrocchie e case famiglia, coinvolgendo non soltanto i soci di Addiopizzo Catania ma tutti i cittadini che credono nella forza della solidarietà.

-Lotteria: regaliamo una sorpresa, ovvero  un'iniziativa che solitamente viene realizzata nel periodo di Pasqua e che ha come obiettivo principale quello di aiutare chi è in difficoltà economica tramite il ricavato della vendita dei biglietti della lotteria. Solitamente poi,parte del ricavato viene destinata alla realizzazione di alcuni progetti dell'associazione che riguardano tutti i catanesi.

Il progetto ha lo scopo di diffondere la cultura della legalità tra i giovani studenti,tassello fondamentale della società di oggi e di domani.
L'incontro può prevedere ciascuna delle seguenti attività o solo una parte:

  • distribuzione di un questionario a risposta aperta/multipla, volto a verificare l'effettiva percezione dei giovani della mafia e della legalità;
  • proiezioni audio/video sulla mafia;
  • incontro diretto con responsabili delle forze dell'ordine, della magistratura, con imprenditori che si sono opposti al racket del "pizzo" e con i volontari di Addiopizzo Catania;
  • dibattito in aula con gli studenti.

Come organizzare un incontro nella propria scuola/università

Organizzare un incontro formativo nel proprio Istituto Scolastico è semplice:
basta contattarci all'indirizzo email cultura@addiopizzocatania.org o al numero 3299203410 per concordare una data.
La durata dell'incontro è di almeno due ore.
La prestazione è effettuata a titolo completamente gratuito.

Addiopizzo Catania è attivamente impegnata nei progetti di seguito elencati;

se volete unirvi a noi, saperne di più e partecipare, contattateci.

Consumo Critico

Addiopizzo CERCA commercianti e liberi professionisti "PIZZO FREE" nell'ambito del progetto sul "consumo critico".

Progetto Scuole

L'associazione è sempre impegnata nelle scuole medie superiori e nelle facoltà dell'ateneo catanese, ma non solo, con l'organizzazione di incontri di educazione alla legalità che prevedono la partecipazione ed il contributo di rappresentanti della magistratura, delle principali associazioni antiracket catanesi e di imprenditori che si sono ribellati al racket delle estorsioni.

Un muro contro la mafia - Io ricordo

Organizziamo momenti di confronto con i ragazzi proprio sotto il muro della Casa Circondariale di Piazza Lanza dove abbiamo realizzato uno dei murales rientranti nel progetto "un muro contro la mafia": raccontiamo ai ragazzi, che per motivi legati all'età non ne hanno diretta memoria, chi erano Alfredo Agosta, Luigi Bodenza, Beppe Montana, Pippo Fava, Libero Grassi, Giovanni Lizzio, Serafino Famà, perchè la memoria storica è la base da cui si deve partire per costruire un futuro che riparta dalla legalità.

 


Fare "consumo critico" significa preferire nei propri acquisti chi aderisce alla lista pizzo free.

Possono chiedere di aderire alla campagna di consumo critico "Contro il pizzo Cambia i Consumi" tutti quegli esercenti, imprenditori e liberi professionisti che non pagano il pizzo, e più precisamente:

- chi, essendo stato vittima di richieste estorsive, si sia rifiutato di pagare;

- chi, pur avendo pagato in precedenza, abbia deciso di denunciare i propri estorsori alle forze dell'ordine;

- chi non abbia mai ricevuto richieste estorsive, e si dichiara pronto a opporvisi qualora accadesse.

Se appartieni a una di queste categorie, contattaci!

 

CONSULTA LA LISTA

LISTA PIZZO FREE

Ci sono

122

Commercianti, Imprenditori e Liberi Professionisti

Consulta la lista

Ultimi Commercianti Inseriti

Categoria: Spedizioni e Trasporti
Categoria: Agenzie di viaggio
Categoria: Ristoranti, pizzeria
Categoria: Servizi pubblicitari, pubbliche relazioni
Mercoledì, 26 Ottobre 2016 00:00


Esprimiamo viva soddisfazione per la brillante operazione della Squadra Mobile della Questura di Catania che, sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, ha consentito di infliggere, con 17 arresti, l'ennesimo duro colpo alla cosca Mazzei.

Venerdì, 07 Ottobre 2016 10:14


Cari commercianti, cari imprenditori
25 anni fa Libero Grassi, imprenditore palermitano, con grande coraggio scriveva sulle pagine del Giornale di Sicilia ai suoi estortori, ribadendo pubblicamente ciò che aveva detto loro privatamente: che non intendeva piegarsi alle loro richieste. Diceva chiaramente in questa lettera che si era affidato agli organi competenti per avere protezione e che se avesse cominciato a pagare in poco tempo avrebbe chiuso la sua azienda.
Qualche mese dopo Libero Grassi fu ucciso, perchè l'opinione pubblica lo aveva isolato, perchè la mafia voleva affermare il proprio predominio sul territorio, perchè lo Stato non aveva fatto abbastanza.

Giovedì, 11 Agosto 2016 07:19


Nelle spiagge libere catanesi la bandiera della legalità è rossa: il mare della c.d. antimafia è agitato.
Povera legalità, povera antimafia.Ridotte ad inutili bandiere da tirare a destra e sinistra, senza ritegno, da politici, imprenditori, testate giornalistiche, ognuno per i propri interessi.
Senza troppi giri di parole: abbiamo seguito con attenzione la vicenda delle spiagge libere e riteniamo grave e preoccupante che il Comune abbia scelto di affidare la gestione ad una impresa che “vanta” tra i suoi dipendenti più di un soggetto accusato di gravissimi reati (peraltro relativi proprio ai parcheggi delle spiagge libere!).

Venerdì, 10 Giugno 2016 07:54


In occasione del decimo anniversario dalla fondazione di Addiopizzo Catania Onlus abbiamo avviato il progetto "Un parco giochi al Villaggio Dusmet". Vogliamo costruire un parco giochi in un'area sprovvista di spazi ludici urbani. Per fare ciò occorrono condivisione e partecipazione; il nostro obiettivo è quello di raccogliere 3.000 euro per acquistare i giochi, che un'azienda pizzo free installerà nel parco.

Sabato, 19 Settembre 2015 00:00


Mentre a Palermo l'inchiesta della Procura di Caltanissetta scoperchia un vaso di Pandora sulle amministrazioni giudiziarie poco chiare dei beni confiscati alla mafia, a Catania in un convegno-seminario organizzato dalla sezione provinciale dell'Associazione Nazionale Consulenti del lavoro proprio ieri si è parlato di buone pratiche di riutilizzo sociale dei beni confiscati.
Tema quanto mai attuale e con relatori autorevoli, che hanno offerto non solo spunti di riflessione, ma soluzioni pratiche sulle possibilità occupazionali.

Lunedì, 13 Aprile 2015 15:30


Di appelli e richieste di intervento al presidente della Regione Rosario Crocetta ne hanno lanciato parecchi in questi ultimi giorni. E attraverso tutti i canali: facebook, twitter, youtube, televisione, il giornale, web: insomma chi più ne ha, più ne metta. E tutto per chiedere il completamento dei lavori di ristrutturazione dell'oratorio San Pio X.

Mercoledì, 17 Settembre 2014 14:30


CATANIA – Sono già numerosi i siciliani illustri ad aver sposato l’iniziativa, decidendo di “tagliare il pizzo” scaricando e condividendo Piacere Salvatore. Salvo La Rosa, Giuseppe Castiglia, Lello Analfino dei Tinturia, Matteo Amantia, Antonio Perdichizzi di Confindustria, il sindaco Enzo Bianco, l’assessore alla Cultura, Orazio Licandro e l’amministrazione comunale tutta. Così come sono tante le radio, le associazioni e i singoli cittadini che contribuiranno a fare di Piacere Salvatore il tormentone antimafia a sostegno di Addiopizzo. E tanti altri se ne aggiungeranno.

Domenica, 20 Luglio 2014 00:00


Per commemorare Paolo Borsellino, a 22 anni dalla strage di via D'Amelio in cui il Giudice antimafia perse la vita insieme alla sua scorta, ieri in città sono state tre le manifestazioni organizzate dall'Aimm (Associazione magistrati per i minorenni e la famiglia), AddioPizzo e dalla III circoscrizione Borgo-Sanzio.

Giovedì, 03 Dicembre 2015 19:22


Ci sono battaglie che ti sfiancano e ti fanno passare la voglia.
Quella contro la burocrazia è una di queste.
Dalle Prefettura è arrivata la richiesta, per le associazioni , come la nostra, che hanno la personalità giuridica,di costituire un fondo di dotazione (vale a dire dei soldi da tenere immobilizzati sul conto corrente). Stiamo facendo i salti mortali per raggiungere la cifra che ci è stata richiesta perché riteniamo che le regole vanno comunque rispettate.

Domenica, 24 Maggio 2015 14:23


Tutta l'associazione si unisce con tanto affetto al dolore di Salvo, socio di Addiopizzo Catania, e della sua famiglia per la grave perdita subìta.

Domenica, 17 Novembre 2013 14:04


Addiopizzo Catania esprime vicinanza e solidarietà al giudice Di Matteo, ai suoi familiari ed ai carabinieri da tempo impegnati nella tutela della loro incolumità. La voce rabbiosa e velenosa di un vecchio boss ridotto dallo Stato al regime di carcere duro non fermerà di certo il lavoro di uomini che hanno dedicato la propria vita alla ricerca della verità.

Mercoledì, 30 Ottobre 2013 11:14


Oggi è venuto a mancare l'editore Salvatore Coppola, che molti avranno conosciuto grazie ai "pizzini della legalità", piccoli block notes che diffondono storie antimafia.

Ci uniamo al dolore dei familiari e degli amici più stretti di Salvatore, augurandoci che qualcuno continui il suo prezioso lavoro.


Copyright © 2016 Addiopizzo Catania. Tutti i diritti riservati.Creazione sito web tinusdesign.com Catania

Via Grasso Finocchiaro n. 112 | Catania - 95126 | Tel: 329 9203410 | Fax: 178 6056739 | e-mail: comitato@addiopizzocatania.org

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information