A lezione con «Addio Pizzo» su legalità e lotta alla mafia

Written by  Wednesday, 06 November 2013 08:52

Né mafia né racket. Gli studenti dell’istituto comprensivo “De Roberto” dicono
no a due piaghe che distruggono la società moderna e lo fanno nel corso dell’incontro
con i volontari dell’associazione “AddioPizzo Catania”.
Legalità e lotta alle estorsioni attraverso la visione di un breve ma appassionato
filmato dove scorrono le immagini di Giuseppe Fava, Beppe Montana, Ninni
Cassarà, Pio La Torre, Carlo Alberto Dalla Chiesa. E poi Falcone, che appare sullo
schermo in tutte le sue espressioni: da quella crucciata ed attenta durante i
processi, fino al sorriso disteso e rilassato nei momenti di svago accanto all’amico e collega Borsellino.

Per non dimenticare chi tra giornalisti, magistrati, sacerdoti, politici, cittadini
e sindacalisti nella lotta a “cosa nostra” ha sacrificato la sua vita.
«Siate voi stessi il cambiamento che volete vedere nel mondo»: la citazione del
Mahatma Gandhi nei titoli di coda del cortometraggio scatena un applauso generale.
A salire in cattedra i volontari di “AddioPizzo Catania” Elio Blanca, Saverio
Rizza e Rosario Lupo che hanno spiegato ai piccoli studenti come la Mafia si
combatte tutti insieme, senza avere paura di esporsi e non lasciando isolato nessuno.
«Racket, estorsione e pizzo sono parole che i ragazzi imparano a conoscere
molto presto- spiega Rosario Lupo- il mafioso conta sulla paura delle persone per
poter agire liberamente. Non bisogna subire le minacce di questi “signori” passivamente
ma bisogna sempre denunciare i propri aguzzini senza avere mai paura.
Per questo è fondamentale fare gruppo e dimostrare a “cosa nostra” che la società
non si vuole più piegare alle logiche mafiose. Un segnale importante che deve
partire sin dai banchi di scuola».
Di legalità dunque si deve parlare sin da piccoli. Bisogna crederci, aprire gli occhi
e affidarsi alle forze dell’ordine per combattere le associazioni criminali. Coloro
che non si piegano al pizzo non sono eroi ma persone normali che vogliono
vivere alla luce del sole.
«I concetti di uguaglianza e rispetto per le regole rappresentano dei cardini che
uniscono, attraverso un filo diretto, associazioni e scuole- afferma la preside della
“Federico De Roberto”, Antonia Maccarrone- l’obiettivo è creare una società
migliore dove i nostri ragazzi comprendano il valore dell’unione intesa come forza
collettiva».

 

Fonte: LaSicilia

Read 6625 times

Privacy    Cookies    Diventa un volontario
Copyright © 2019 Addiopizzo Catania. All Rights Reserved.Creazione sito web tinusdesign.com Catania

Via Grasso Finocchiaro n. 112 | Catania - 95126 | Tel: 329 9203410 | Fax: 178 6056739 | e-mail: comitato@addiopizzocatania.org

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information