Statuto

Art.1
COSTITUZIONE

1. È costituita con sede in Catania,  Via Mandrà n.8, l'associazione di volontariato denominata “Addiopizzo Catania”.
2. I contenuti e la struttura dell'organizzazione sono di natura democratica e si ispirano ai principi espressi dalla Legge 266/91 e L.R. Sicilia 22/94.
3. “Addiopizzo Catania” è un’associazione apartitica, aconfessionale e senza scopo di lucro.

Art.2
FINALITÀ E ATTIVITÀ

1. L'associazione ha lo scopo di:
a) promuovere una cultura della legalità, della solidarietà e dell’ambiente, basata sui principi della Costituzione, in opposizione al fenomeno delle organizzazioni criminali di stampo mafioso e al pizzo in particolare;
b) promuovere l’elaborazione di strategie di lotta non violenta contro il dominio mafioso del territorio e di resistenza alle infiltrazioni di tipo mafioso;
c) ideare, progettare e sostenere iniziative, attività ed interventi finalizzati a promuovere la nascita di un movimento anti-mafia ed anti-racket tra i cittadini e gli operatori economici sul territorio siciliano;
d) organizzare iniziative culturali, di approfondimento e di informazione sul fenomeno mafioso e sulle strategie di risposta ad esso;
e) diffondere ed organizzare un movimento di consumo critico anti-racket tra i cittadini della città e della provincia di Catania, attraverso l’iniziativa “Contro il pizzo, cambia i consumi”;
f) realizzare campagne su questioni rilevanti per il perseguimento delle finalità associative;
g) organizzare manifestazioni culturali, sportive e promuovere spettacoli;
h) organizzare corsi di formazione gratuiti per insegnanti, studenti, operatori sociali e per chiunque intenda impegnarsi per la crescita della cultura della legalità;
i) pubblicare materiali relativi alle iniziative di cui ai punti precedenti nonché produrre e diffondere ogni altro testo o documento audiovisivo attinente alle finalità dell’organizzazione stessa;
l) svolgere, in via accessoria e strumentale al perseguimento dei fini istituzionali, attività di commercializzazione marginali;
m) aderire ad iniziative e realtà associative che perseguono medesimi obiettivi;
n) costituirsi come parte civile nei processi penali che riguardano: I) il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso di cui all'articolo 416bis del codice penale; II) il reato di estorsione di cui all'articolo 629 del codice penale, con l'aggravante dell'articolo 7 L.203/91.
2. È vietata la partecipazione, in nome e per conto di Addiopizzo Catania, a qualsiasi attività posta in essere in violazione delle leggi della Repubblica;
3. Con decisione dell'assemblea è consentito ai soci di partecipare in nome e per conto di Addiopizzo Catania ad attività di carattere politico e partitico che rivestano carattere temporaneo, purché sia chiaro ai nostri interlocutori l’apartiticità del gruppo e comunque al solo scopo di promuovere il progetto del consumo critico o qualunque altra forma di promozione della legalità;
4. Gli associati che svolgono attività in nome e per conto dell’associazione sono tenuti a comunicarne l'esito all’Assemblea dei soci nella prima riunione utile;
5. L’associazione ha durata illimitata;

Art.3
SOCI

1. Sono ammessi a far parte dell'associazione tutti gli uomini e le donne che accettano gli articoli dello Statuto e che condividono gli scopi dell'associazione, impegnandosi a dedicare una parte del loro tempo per il loro raggiungimento. L'organo competente a deliberare, in maniera libera e discrezionale, sulle domande di ammissione degli aspiranti soci è l’Assemblea dei soci. L'ammissione all'associazione è deliberata su domanda scritta del richiedente nella quale dovrà specificare le proprie complete generalità. In base al D. Lgs. 196/03 tutti i dati personali raccolti saranno soggetti alla riservatezza ed impiegati per le sole finalità dell'associazione, previo assenso scritto del socio. L'assemblea dei soci delibera sulle richieste di ammissione previo accertamento di un numero minimo di presenze del richiedente pari a cinque;
2. L'iscrizione dei nuovi soci decorre dalla data della delibera dell’assemblea.
3. Ci sono due categorie di soci:
- Soci fondatori: coloro che sono intervenuti alla costituzione dell'associazione; hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali;
- Soci effettivi: coloro che hanno chiesto e ottenuto la qualifica di socio dall’assemblea. Hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali.
4. La qualità di socio effettivo è subordinata all'iscrizione nel libro dei soci. Essa viene persa per delibera assembleare.
5. Le attività svolte dai soci a favore dell'associazione, e per il raggiungimento dei fini sociali, sono svolte prevalentemente a titolo di volontariato. L’associazione può, in caso di necessità, assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo esclusivamente nei limiti necessari al loro regolare funzionamento oppure occorrenti a qualificare o specializzare l'attività da esse svolta.

Art.4
DIRITTI E DOVERI DEI SOCI

1. I soci hanno diritto di informazione e di controllo stabiliti dalle leggi e dal presente Statuto: il socio volontario non potrà in alcun modo essere retribuito, ma avrà diritto al solo rimborso delle spese effettivamente sostenute per l'attività prestata. Tutti i soci hanno diritto di accesso ai documenti, delibere, bilanci, rendiconti e registri dell'associazione.
2. I soci svolgeranno la propria attività nell'associazione in modo personale, volontario e gratuito senza fini di lucro, in ragione delle esigenze e disponibilità personali dichiarate. Il comportamento del socio verso gli altri aderenti ed all'esterno dell'associazione deve essere animato da spirito di solidarietà ed attuato con correttezza, buona fede, onestà, probità e rigore morale, nel rispetto del presente statuto e delle linee programmatiche emanate.

Art.5
RECESSO ED ESCLUSIONE DEL SOCIO

1. Il socio può recedere dall'associazione mediante comunicazione scritta da inviare tramite mail al presidente e al Comitato direttivo. Il recesso ha effetto dalla data di ratifica operata dall’assemblea soci nella prima riunione utile successiva.
2. Il socio può essere escluso dall'associazione in caso di inadempienza ai doveri previsti dal presente Statuto o per altri gravi motivi che abbiano arrecato danno morale e/o materiale all'associazione stessa. È considerato grave motivo l’assenza del socio da qualunque attività dell’associazione, in termini di contributi materiali ed organizzativi, protrattasi per almeno quattro mesi, o l’assenza ad almeno cinque riunioni continuative dell’assemblea. L'esclusione del socio è decisa dall’assemblea dei soci. Deve essere comunicata anche tramite mail mediante comunicazione scritta al medesimo, assieme alle motivazioni che hanno dato luogo all'esclusione.
3. È causa di esclusione dall’associazione la candidatura del socio a qualsivoglia competizione elettorale, di carattere locale, provinciale, regionale o nazionale. Il socio che decide di candidarsi ha l’obbligo di comunicare per iscritto al Presidente e al Comitato Direttivo tale sua intenzione nella prima riunione utile e comunque almeno tre mesi prima dall’inizio della campagna elettorale. A decorrere da tale comunicazione non è consentito al socio di cui è stata deliberata l’esclusione svolgere attività pubblica in nome e per conto dell’associazione.
In caso di mancata elezione del socio che si sia candidato, trascorsi sei mesi dalla data in cui sono stati resi noti i risultati della competizione elettorale alla quale ha partecipato, il socio ha diritto di richiedere per iscritto al Presidente e a Comitato direttivo la reimmissione nell’associazione.
In caso di elezione il socio ha diritto, una volta adempiuto il mandato elettorale e trascorso il termine di un anno, di chiedere la reimmissione nell’associazione.
Su tale richiesta si pronuncia l’Assemblea dei soci che delibera a maggioranza assoluta dei membri.
4. I soci receduti e/o esclusi che abbiano cessato di appartenere all'associazione, non possono richiedere la restituzione dei contributi versati, né hanno diritto alcuno sul patrimonio dell'associazione.

Art.6
ORGANI

Sono organi dell'organizzazione:
- l'Assemblea dei soci;
- il Presidente;
- il Vice Presidente;
- il Segretario;
- il Tesoriere;
- il Comitato Direttivo;
- i Gruppi di lavoro.

Art.7
ASSEMBLEA

1. L'assemblea è organo sovrano dell'associazione. L'assemblea dei soci è costituita dai soci fondatori e effettivi, è convocata almeno una volta all'anno dal Presidente dell'associazione o dal Vice Presidente.
2. Sono previste riunioni calendarizzate il secondo ed il quarto lunedì di ogni mese.
3. In caso di necessità è ammessa la convocazione di riunioni di urgenza oltre i limiti temporali testè indicati, previo consenso di 1/4 dei soci. Il relativo ordine del giorno deve essere comunicato almeno 48 ore prima della riunione d'urgenza.
4. L'assemblea dei soci è convocata per pianificare le attività programmate.
5. L’assemblea straordinaria dei soci è convocata sempre dal Presidente o Vice Presidente quando:
- il direttivo lo ritenga necessario per la programmazione e pianificazione delle attività;
- all’odg è prevista la modifica dello statuto o la deliberazione sul trasferimento della sede legale o lo scioglimento dell’associazione;
- è ordinaria in tutti gli altri casi;
7. L’assemblea straordinaria ha validità se è presente la maggioranza degli aventi diritto al voto.

Art.8
COMPITI DELL'ASSEMBLEA

L'assemblea:
a) elegge il Presidente, il Vice-Presidente, il Segretario ed il Tesoriere;
b) individua i gruppi di lavoro in base alle esigenze dell'organizzazione, decide il numero e le competenze dei gruppi, ne elegge i componenti; nomina, di concerto con la volontà di ciascun gruppo, i referenti degli stessi.
c) delibera gli atti di straordinaria amministrazione;
d) approva il bilancio consuntivo e preventivo annuale ed il rendiconto predisposti dal Direttivo ;
e) decide se imporre una quota sociale annuale a carico di tutti i soci, ed eventualmente ne fissa l'importo;
f) approva il programma annuale dell'associazione;
g) ammette i nuovi soci;
h) esclude i soci;
i) propone iniziative indicandone modalità e supporti organizzativi;
l) discute e decide su ogni altra questione di interesse e pertinenza dell’associazione;
m) approva eventuali modifiche allo Statuto con maggioranza di 2/3 dei soci;
n) scioglie l'associazione e ne devolve il patrimonio col voto favorevole di 2/3 dei soci.
Per la validità delle deliberazioni assembleari ordinarie è richiesta la partecipazione della maggioranza dei soci e il voto favorevole del 50% più 1 per eccesso. Le deliberazioni sono espresse con voto palese, tranne quando l'assemblea lo ritenga opportuno, a scrutinio segreto. Ogni socio ha diritto di esprimere un solo voto e può presentare una sola delega in sostituzione di un socio. In caso di impossibilità a partecipare alla riunione regolarmente indetta, ciascun socio può esprimere il proprio voto sui punti all'ordine del giorno comunicandolo per iscritto o in via telematica al Segretario. Qualora ciò non fosse possibile, delega a tal uopo uno dei soci. In tal caso il socio delegante alla riunione successiva confermerà l'avvenuta delega.
Le discussioni e le deliberazioni dell'assemblea ordinaria e straordinaria sono riassunte in un verbale che viene redatto dal Segretario o, in sua mancanza, da un componente dell'assemblea appositamente nominato. Il verbale è trascritto in un registro apposito.
Hanno diritto di partecipare alle assemblee, oltre i soci, chiunque lo richieda previo consenso assembleare. Tutti i soci maggiorenni iscritti godono del diritto di elettorato attivo e passivo.

Art.9
IL PRESIDENTE, IL VICE PRESIDENTE, IL TESORIERE, IL SEGRETARIO

Il Presidente e il Vice-Presidente hanno la legale rappresentanza disgiuntiva dell'organizzazione.
Il Presidente e il Vice Presidente rappresentano l'associazione “Addiopizzo Catania” di fronte alle autorità e sono portavoci ufficiali, salvo che tale funzione non sia attribuita dall’assemblea ad altro organo.
Convocano l'assemblea dei soci e il Comitato direttivo sia in caso di convocazioni ordinarie che straordinarie.
Il Presidente presiede il Comitato Direttivo e l'Assemblea.
Il Tesoriere è il referente economico-finanziario dell’organizzazione.
In particolare il Tesoriere:
a) provvede alla tenuta dei registri e della contabilità dell'organizzazione nonché alla conservazione della documentazione relativa, con l'indicazione nominativa dei soggetti eroganti;
b) provvede alla riscossione delle entrate e al pagamento delle spese in conformità alle decisioni dell’Assemblea e/o del Comitato Direttivo.
Il Segretario ha i seguenti compiti:
- provvede alla tenuta ed all'aggiornamento del libro dei soci;
- provvede alla redazione e alla conservazione del registro delle adunanze dell’Assemblea;
- provvede al disbrigo della corrispondenza.
Il Segretario è, inoltre, responsabile della redazione e della conservazione dei verbali delle riunioni dell’Assemblea e del Comitato Direttivo ed ha l’obbligo di informare tutti i soci, attraverso idonee modalità (es. posta elettronica), sull’attività e sulle riunioni del Comitato Direttivo salvo che tali funzioni non siano attribuite, temporaneamente, dall’Assemblea ad altro organo.

Art.10
COMITATO DIRETTIVO

1. Del Comitato Direttivo, composto da un numero dispari di soci non superiore a 1/4 dei soci effettivi, fanno parte di diritto il Presidente, il Vice Presidente, il Tesoriere, il Segretario; il resto è eletto dall'assemblea. L’assemblea, se lo ritiene opportuno, può deliberare la partecipazione al Comitato Direttivo di altri soci dell’Associazione.
2. La convocazione del Comitato direttivo è decisa dal Presidente, dal Vice Presidente o richiesta e automaticamente convocata da tre membri del Comitato direttivo stesso.
Le delibere devono avere il voto della maggioranza assoluta dei membri del Comitato Direttivo.
3. Il Comitato direttivo:
a) compie tutti gli atti di ordinaria amministrazione;
b) redige e presenta all'assemblea il rapporto annuale sulle attività dell'associazione;
c) redige e presenta all'assemblea il bilancio consuntivo e quello preventivo ed il rendiconto economico;
d) coordina le attività dei gruppi di lavoro;
4. Le riunioni del Comitato direttivo sono legalmente costituite quando è presente la maggioranza dei suoi componenti.

Art.11
RISORSE ECONOMICHE

1. L'organizzazione trae le risorse economiche per il funzionamento e lo svolgimento della propria attività da:
- eventuali quote associative annuali dei soci e contributi degli aderenti;
- contributi dei privati;
- contributi dello Stato, di enti e di istituzioni pubbliche;
- contributi di organismi internazionali;
- donazioni e lasciti testamentari;
- rimborsi derivanti da convenzioni;
- entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali;
- rendite di beni mobili o immobili pervenuti all'organizzazione a qualunque titolo.
2. I fondi possono essere depositati presso un istituto di credito individuato dall’Assemblea.
3. Ogni operazione finanziaria può essere disposta con firme disgiunte del presidente, Vice-Presidenti o del Tesoriere. Ogni mezzo che non sia in contrasto con lo Statuto e con le leggi dello Stato Italiano potrà essere utilizzato per appoggiare e sostenere i finanziamenti all'associazione e arricchire il suo patrimonio.

Art.12
COLLEGIO ARBITRALE

1. Qualsiasi controversia dovesse sorgere per l'interpretazione e l'esecuzione del presente Statuto tra gli organi, tra gli organi e i soci ovvero tra i soci, deve essere devoluta alla determinazione inappellabile di un collegio arbitrale formato da tre arbitri amichevoli compositori, i quali giudicheranno "ex bono ed aequo" senza formalità di procedura, salvo contraddittorio, entro 60 giorni dalla nomina.
2. La loro determinazione avrà effetto di accordo direttamente raggiunto tra le parti.
3. Gli arbitri sono nominati uno da ciascuna delle parti ed il terzo dai primi due o, in difetto di accordo, dal presidente della Corte d'appello di Catania, il quale nominerà anche l'arbitro per la parte che non vi avesse provveduto.

Art.13
DURATA DELLE CARICHE

1. Tutte le cariche sociali sono gratuite. Esse hanno la durata di un anno e possono essere riconfermate una volta sola consecutivamente;
2. Le sostituzioni e le cooptazioni effettuate nel corso dell’anno decadono allo scadere dell’anno medesimo.

Art.14
QUOTA SOCIALE

1. L’assemblea dei soci può, a maggioranza qualificata dei 2/3 degli aventi diritto al voto, istituire una quota associativa annuale a carico di tutti i soci, senza distinzione alcuna.
2. La quota associativa a carico dei soci è fissata dall'assemblea. Essa è annuale; non è frazionabile ne ripetibile in caso di recesso o di perdita della qualità di socio.
3. I soci non in regola con il pagamento delle quote sociali non possono partecipare alle riunioni dell'assemblea né prendere parte alle attività dell'organizzazione. Essi non sono elettori e non possono essere eletti alle cariche sociali.

Art.15
BILANCIO

1. Ogni anno devono essere redatti, a cura del Comitato i bilanci preventivo e consuntivo da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea che deciderà a maggioranza di voti.
2. Dal bilancio consuntivo devono risultare i beni, i contributi e i lasciti ricevuti.
3. Il bilancio deve coincidere con l'anno solare e deve essere redatto ed approvato entro tre mesi dalla fine dell'anno solare a cui fa riferimento.

Art.16
MODIFICHE DELLO STATUTO

Eventuali modifiche dello Statuto sono approvate dall’Assemblea dei soci ex art.8 lett. m del presente atto.

Art.17
SCIOGLIMENTO

1. Lo scioglimento dell'Associazione è deliberato dall'Assemblea dei Soci, con una maggioranza dei 3/4 dei Soci aventi diritto al voto, che provvederà alla nomina di uno o più liquidatori.
L'eventuale patrimonio esistente sarà devoluto ad una organizzazione di volontariato operante in analogo settore.

Art.18
NORMA DI RINVIO

1. Per quanto non previsto dal presente statuto, si fa riferimento alle vigenti disposizioni legislative in materia.

Il presidente (legale rappresentante)


Copyright © 2017 Addiopizzo Catania. Tutti i diritti riservati.Creazione sito web tinusdesign.com Catania

Via Grasso Finocchiaro n. 112 | Catania - 95126 | Tel: 329 9203410 | Fax: 178 6056739 | e-mail: comitato@addiopizzocatania.org

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information