L’allarme del pm Pasquale Pacifico al dibattito con il deputato del Pd Berretta

Scritto da  Domenica, 02 Marzo 2014 00:00

Sul decreto “svuota carceri” diventato legge, AddioPizzo catania ha organizzato un incontro con l’ex sottosegretario di Stato alla Giustizia, Giuseppe Berretta, ed il presidente della sezione catanese dell’Associazione Nazionale Magistrati, Pasquale Pacifico.

 


L’incontro, che si è svolto ieri nella sede di Addiopizzo ha posto l’accento sulle conseguenze dell’applicazione della legge, su tutte, quella paventata dal pm Pacifico il quale ha spiegato tecnicamente la nuova legge avvertendo come la norma, a Catania, sarebbe «applicabile alla posizione di una quindicina di boss». Berretta ha parlato della nuova legge dal punto di vista politico ricordando come «in questi ultimi dieci mesi siamo intervenuti con due decreti che hanno avuto l’effetto di alleggerire la pressione del sovraffollamento sugli istituti di pena». Ricordando la sentenza della Cedu, sospesa fino a maggio, che ha condannato l’Italia per le condizioni di sovraffollamento delle carceri e il messaggio alle Camere del Presidente della Repubblica dell’ottobre scorso che ha esortato il Parlamento ad intervenire per attuare il dettato costituzionale in materia di umanità della pena, l’esponente del Pd ha illustrato le misure varate dal penultimo esecutivo per affrontare l’emergenza carceraria.
«Con il provvedimento sull’esecuzione della pena, convertito in legge nell’agosto scorso, abbiamo puntato
su misure alternative alla detenzione che considerassero la prospettiva carceraria come extrema ratio da utilizzare per reati che destano allarme sociale e di particolare gravità - ha spiegato Berretta - tenendo ben presente, nel contempo, la richiesta di sicurezza e di certezza della pena che arriva dai cittadini».
Proprio su questo punto si sono concentrate le osservazioni di Addiopizzo che ha criticato questa sequela di provvedimenti di clemenza di carattere puramente emergenziale varati dagli ultimi Governi. «Finora non sono serviti a nulla - ha commentato Fabio Salvo di Addiopizzo - e, di contro, ci chiediamo che fine abbiano fatto i 48 nuovi padiglioni carcerari già promessi da Alfano. L’ennesima legge tampone non servirà a niente, avrà solo lo scopo di prolungare la soluzione di un problema che nessuna delle forze politiche al Governo ha mai voluto affrontare sotto il profilo strutturale».

 

Fonte: La Sicilia

Letto 5205 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Marzo 2014 10:43

Privacy    Cookies    Diventa un volontario
Copyright © 2019 Addiopizzo Catania. Tutti i diritti riservati.Creazione sito web tinusdesign.com Catania

Via Grasso Finocchiaro n. 112 | Catania - 95126 | Tel: 329 9203410 | Fax: 178 6056739 | e-mail: comitato@addiopizzocatania.org

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information