Mercoledì, 13 Gennaio 2010 01:00

Solidarietà al magistrato Ardita

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)


Addiopizzo Catania esprime tutta la sua solidarietà e vicinanza al magistrato Sebastiano Ardita, direttore generale area detenuti del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria e responsabile della gestione dei detenuti 41 bis., che nei giorni scorsi è stato vittima delle minacce della mafia.


Non è quantificabile il disprezzo nei confronti di chi ha comandato ed eseguito l'invio al magistrato, presso la sede del quotidiano La Sicilia, di una busta contenente una cartuccia calibro 9 e una lettera di minacce con la quale lo "invita" ad essere meno intransigente nell'applicazione del 41bis, il regime di carcere duro per i boss mafiosi.Sosteniamo e ringraziamo l'ex componente della DDA di Catania Ardita per il suo lavoro e impegno nella difesa della legalità e nell'attuazione del 41 bis, normativa che riteniamo strumento necessario per combattere la mafia e che, pertanto, non dovrebbe in alcun modo essere rivista, e ci auguriamo che l'inchiesta contro ignoti aperta dalla Procura della Repubblica di Catania conduca all'individuazione dei colpevoli di questo vile atto intimidatorio.

Letto 8375 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.