Venerdì, 22 Novembre 2013 13:52

Sull' arresto di 9 presunti esponenti del clan Laudani

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Addiopizzo Catania si congratula con la Direzione Distrettuale Antimafia etnea e con i Carabinieri del Comando Provinciale di Catania per avere arrestato 9 presunti esponenti del clan Laudani per estorsioni e rapine.
Tuttavia, nell'evidenziare il consueto tasso di attenzione che lo Stato riserva al contrasto della criminalità organizzata e alla tutela delle vittime di estorsione, Addiopizzo Catania non può non constatare come questa lotta, lo Stato, non possa e non debba certamente compierla da solo.

Lascia infatti l'amaro in bocca rilevare che tra gli arrestati dell'operazione odierna risultano esserci anche due piccoli imprenditori che, in base a quanto dichiarato dagli stessi Carabinieri, avrebbero "utilizzato soggetti mafiosi per recuperare presunti crediti".
Non è più il tempo di nascondersi dietro l'infondato alibi che lo Stato è assente: lo Stato c'è e la quotidianeità di operazioni come quella di oggi ne è la dimostrazione.
Il più grande ostacolo nella lotta alla criminalità organizzata risiede invece evidentemente in quella zona grigia fatta di cittadini distratti e imprenditori o professionisti che si mettono a disposizione della stessa mafia o che dalla mafia vogliono trarne vantaggio, senza capire che dalla mafia non potrà mai derivare nè libertà di impresa, nè ricchezza, ma solo precarietà e fallimenti.

Letto 2571 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.