Domenica, 02 Novembre 2014 09:45

Sul festival dei beni confiscati

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Addiopizzo Catania esprime stupore nell'apprendere che tra il 6 e il 9 novembre 2014 a Milano, nell'attesa di Expo 2015, si svolgerà il terzo "festival dei beni confiscati".
Ci si chiede infatti cosa ci sia esattamente da "festeggiare", in materia di beni confiscati.
Addiopizzo Catania crede fortemente nell'importanza di dibattiti, proiezioni, diffusione della cultura della legalità ma altrettanto fermamente ritiene che soprattutto in tema di beni confiscati debba finire il tempo di proclami e parole.

Si richiede con urgenza una riforma in materia che tenga conto non soltanto della sorte delle unità immobiliari o dei patrimoni confiscati, ma dei lavoratori delle aziende confiscate. Non serve a niente contare le aziende o i beni confiscati se non si fanno i conti con la sorte di queste aziende. Non si può più far finta che la categoria dei lavoratori delle aziende confiscate non sia una categoria ad altissimo rischio socio-economico. Vanno tutelati e protetti in fase di confisca ed è ora che, al di là dei festival, si inizi davvero ad affrontare di petto questo delicatissimo argomento.

Letto 2394 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.